Monumenti e lapidi

Dettaglio immagine

Ente competente:
Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Verona Rovigo e Vicenza
Definizione del bene:
monumento ai caduti, ad obelisco
Luogo:
Veneto, Cologna Veneta (VR), piazzale Vittorio Veneto
Data:
sec. XX | 1924
Autore:
progettista: Cavazzoni Augusto, notizie prima metà sec. XX
scultore: Nordio Giulio, notizie prima metà sec. XX
costruttore: Impresa Bistrattin, notizie prima metà sec. XX
costruttore: Tortima Francesco, notizie prima metà sec. XX
Materia e tecnica:
bronzo; marmo nembro; marmo rosso di Verona
Misure:
m 12x6,22x6,22;
Soggetto:
allegoria della Vittoria
Descrizione del bene:
Il monumento, in marmi locali, appoggia su di un basamento esagonale, costituito da quattro gradini, che ospitano, sul lato frontale e su quello posteriore, un dado, da una pedana, con quattro bracci sporgenti a formare una croce, e da un cippo, provvisto di un basamento separato, modanato su ciascuna delle facce con una gola diritta entro un listello e segnato superiormente da un listello rientrante decorato a motivi di scudi stilizzati sui lati che danno a destra e a sinistra. Nel mezzo, si erge una lastra a guisa di obelisco, profilata da un listello e una gola diritta sulle facce frontale e posteriore e superiormente centinata; sotto l?arco sono scolpite a basso rilievo due stelle a cinque punte sovrapposte. Sul cippi, ai lati dell?obelisco, poggiano due ali di bronzo ed un fregio di elmetti, legati da alloro e quercia.
Descrizione iconografica:
ALLEGORIE-SIMBOLI: VITTORIA. ARMI: ELMO. ATTRIBUTI: (VITTORIA) ALI. PIANTE: ALLORO; QUERCIA.
Trascrizione:
basamento dell'obelisco, faccia frontale: Cologna V./ ai/ Caduti per la Patria/ 1915-1918/ 1940-1945.
obelisco, faccia frontale: L?ali strappammo/ morendo alla Vittoria/ perché mai si fuggisse/ dal cielo d?Italia.
obelisco, faccia posteriore: Nel marmo la gloria,/ nel quore (sic!) il sacrificio,/ in alto la Patria.
base dell'obelisco, lato destro, angolo sinistro: Arch. Augusto/ Cavazzoni.
base dell'obelisco, lato destro, angolo destro: XX sett./ MCMXXIV.
Notizie storico-critiche:
Il monumento è stato progettato dal prof. architetto Augusto Cavazzoni di Milano, colognese di nascita; la parte marmorea è opera del prof. Giulio Nordio di Verona (su ?L?Arena? del 24-9-1924 si menziona anche la ditta Nordio), mentre i bronzi vennero modellati e fusi a Milano, a cura dello stesso progettista (?L?Arena? 21-9-1924 e 24-9-1924; Visentin 2001, p. 484). I lavori furono eseguiti dall?impresa Bistrattin, sotto la direzione dell?ing. Francesco Tortima (Visentin 2001, p. 484). Venne inaugurato domenica 21 settembre 1924 (?L?Arena? 21-9-1924 e 24-9-1924; Visentin 2001, p. 484). Cartoline del monumento riferibili al primo dopoguerra si conservano al Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto. Trevisan 2005 = G. Trevisan, Memorie della Grande Guerra. I monumenti ai Caduti di Verona e provincia, Sommacampagna 2005. Visentin 2001 = M. Visentin, Cologna Veneta ieri e oggi. Storia di una comunità e del suo territorio, Cologna Veneta 2001.
Codice identificativo:
0500405701
Nome del file:
lapidi/SBSAE_VR_S118/310.jpg