Monumenti e lapidi

Dettaglio immagine

Ente competente:
Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria
Definizione del bene:
monumento ai caduti
Luogo:
Liguria, La Spezia (SP), Via Pascasio Giannetti
Data:
XX | 1930
Autore:
scultore: Minaglia Oreste Silvio, 1896/
Materia e tecnica:
pietra arenaria; bronzo; marmo bianco
Misure:
cm 360;
Descrizione del bene:
Il monumento ai caduti di Pegazzano, (SP) è collocato su un basamento sito in uno spazio verde su un terreno in pendenza compreso in un tornante di via Giannetti. È un semplice piedistallo, orfano della sua originaria scultura, costituito da elementi parallelepipedi in pietra arenaria con un braciere in bronzo a coronamento. Sul fronte è presente un’iscrizione dedicatoria, due lastre marmoree con i nomi dei caduti nel 1940-45, e in alto, in posizione centrale, una lapide marmorea posta dai partigiani a ricordo dei “volontari della libertà” che caddero in patria.
Trascrizione:
sulla base/ fronte: PEGAZZANO AI SUOI CADUTI
Notizie storico-critiche:
Il monumento, costruito a ricordo della prima guerra mondiale, e oggi dedicato ai caduti di tutte le guerre, fu inaugurato in pompa magna nel 1930 in presenza del vescovo. Come testimoniato da una cartolina del 1940, quello che vediamo oggi era allora il basamento di una scultura in bronzo, asportata per usi bellici nel secondo conflitto mondiale. L'autore è Oreste Silvio Minaglia, scultore attivo a Genova. Fonte bibliografica: Rossini Giorgio (a cura di), “Da Baroni a Piacentini. Immagine e memoria della Grande Guerra a Genova e in Liguria”, Skira editore, Milano 2009, p. 155. Sitografia: http://www.cittadellaspezia.com/
Codice identificativo:
0700320336
Nome del file:
lapidi/SBAP_LIG_S20/0700320336_01.jpg