Monumenti e lapidi

Dettaglio immagine

Ente competente:
Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province di Parma e Piacenza
Definizione del bene:
monumento
Luogo:
Emilia Romagna, Colorno (PR), Cimitero di Colorno, NR (recupero pregresso)
Data:
sec. XX | 1988
Ambito culturale:
ambito parmense
Committenza:
Sezione Artiglieri di Colorno, Coltaro, Mezzani, Torrile e Trecasali
Materia e tecnica:
breccia di Verona/ intaglio; marmo bianco/ intaglio/ scultura; bronzo/ fusione
Misure:
54x34.5x6;
Descrizione del bene:
Monumento commemorativo agli artiglieri delle sezioni di Colorno, Coltaro, Mezzani, Torrile e Trecasali caduti nel corso del primo e secondo conflitto mondiale, costituito da una lapide con iscrizione commemorativa a caratteri applicati e motivi ornamentali in bronzo, innalzata su tre gradini che si elevano da un ampio basamento rattangolare, sul quale trova posto anche una stele in marmo bianco ornata dal motivo del salice spezzato, tipico della tradizione cimiteriale, alludente, al sacrificio dei soldati.
Trascrizione:
sulla lapide, a tutto campo: SEMPRE ED OVUNQUE/ ASS. NAZIONALE/ ARTIGLIERI D'ITALIA/ LA SEZIONE/ DAMIANO CHIESA/ COLORNO/ CON I GRUPPI DI/ COLTARO MEZZANI/ TORRILE TRECASALI/ AI SUOI CADUTI/ 1988
Notizie storico-critiche:
Il monumento è connotato da una sobrietà architettonica e stilistica perfettamente in linea con il nuovo e diverso concetto di guerra e di morte bellica come inutile massacro, affermatosi nel secondo dopoguerra, e ben lontano dall'enfasi pedagogica della campagna monumentale di massa seguita al primo conflitto mondiale. Ad esso pare riferirsi anche il motivo ornamentale della piccola stele in marmo, posta a fianco della lapide centrale, che contrappone alla retorica della "gloria" e della "virtù guerriera" un'immagine allusiva più al rimpianto che alla glorificazione eroica degli artiglieri caduti.
Codice identificativo:
0800430549
Nome del file:
lapidi/S261_S08_S28_S36/00134911.jpg
 

Immagini

Totale immagini 3