Fogli e volantini

Immagini Lista

Trovati 3215 record

"Vade Mecum" del combattente che torna alla vita civile : (dal popolo d'Italia 22,12,1918) / Comitato d'azione fra mutilati, invalidi e feriti

Volantino che incita: "Sii sempre orgoglioso d'aver fatto il tuo dovere di cittadino soldato ... la tua arma è il lavoro ... Chi non è stato combattente sia tuo nemico!"

"Vittoria!" : pagine per i soldati, Maggio 1918

Foglio che sostiene che "la guerra ci ha insegnato o riinsegnato tangibilmente due cose anzitutto, che siamo una nazione e che c'è prima d'ogni altro, l'interesse di questa nazione da tutelare per noi"

'A guerra! / Aniello Califano

Foglio che riporta la poesia con incipit: "E sissignore, 'a guerra nce vuleva l'Italia 'a... mazza nun l'avev' 'a fa!"

'O primmo surdato : a S. M. Vittorio Emanuele 3. primo soldato d'Italia / Aniello Califano

Foglio che riporta il testo della poesia dall'incipit "'O primmo surdato ... "

'O primmo surdato! : a S. M. Vittorio Emanuele 3. primo soldato d'Italia / versi di Aniello Califano, musica di Ettore Lopinto

Volantino che invita alla "creazione della grande artista Tecla Scarano al Trianon la sera del 20 Settembre 1917" e riporta la canzone dall'incipit "'O primmo surdato ... "

'O surdato 'nnammorato

Foglio che mostra in alto l'immagine di un fotografo che ritrae due innamorati e di seguito riporta il testo della canzone napoletana

(Sinistra) Sopraguanto tipo russo di stoffa pesante, (pirenei o mollettone) o a maglia, (destra) polsino mitena a maglia

Volantino che mostra una fotografia raffigurante due mani che indossano due tipi diversi di guanti

...un peso formidabile fa traboccare la bilancia

Stampa che mostra una bilancia sui cui piatti sono posate rispettivamente le "Forze e Riserve degli Alleati", alle quali si sta aggiungendo il peso dell' "America", e le "Forze e Riserve degli Imperi Centrali"

10 febbraio 1918 La glorificazione di Guglielmo Oberdan a Roma. Il busto del martire di Trieste, collocato tra quello dei grandi italiani al Pincio / dal discorso dell'on. Salvatore Barzilai

Foglio di propaganda che riporta brani del discorso in cui Barzilai, ponendo il busto di Oberdan tra quelli del grandi italiani al Pincio, ne celebra la memoria davanti alla folla lì radunata confermando che "l'Italia è sicura e non potrà mai, affisando il tuo sguardo, vacillare la sua fede che la tua, la nostra Trieste sarà rivendicata".

12 maggio 1917 / Comando della 3. armata, Stato maggiore

Foglio che, rivolgendosi a "Ufficiali e soldati!" avverte che "la grande ora della Patria, preconizzata dal nostro destino, attesa con fervida fede, preparata da capi e gregari con animo invitto, sta per scoccare"

14 ottobre 1918

Foglio che riporta una dichiarazione del presidente Wilson: "Wilson - arbitro dei popoli e campione della giustizia internazionale risponde: se i Tedeschi volgiono la pace devono subito cessare le distruzioni ... accettare le condizioni militare dell'Intesa"

14. luglio, giorno latino / Opere federate di assistenza e propaganda nazionale

Volantino che informa che "Quattrocento mila nomi ha offerto oggi Roma alla Francia immortale" ed invita gli italiani a giurare una sola cosa: "Resistere!".

16, 17 e 18 agosto / Il Comitato Jugoslavo

Foglio di propaganda con il quale il Comitato spiega alla popolazione ciò che è accaduto a Lubiana il 16, 17 e 18 agosto: "Un fatto storico e decisivo ebbe luogo a Lubiana perchè avvenne in un momento in cui si crea la nostra nuova storia ... la volontà ferrea degli Slavi oppressi di raggiungere la libertà e l'indipendenza"

19., 20. settembre, due serate a beneficio de le Opere di mobilitazione civile

Locandina che invita alla rappresentazione del dramma Romanticismo e sostiene che non è uno spettacolo che vuole divertire, non è incosciente oblio di chi soffre, è celebrazione di epopea patria, e commemorazione di forti gesta

2 gennaio 1918 / Comando del 23. Corpo d'Armata

Foglio che rivolgendosi "A tutte le truppe dipendenti " informa che "il giorno 31 dicembre, nel settore di Chiesanuova ... dalle opposte linee austriache sono state gridate ... frasi ingiuriose e volgari"